Come apparecchiare la tavola

I pranzi e le cene importanti richiedono:
il sottopiatto (per tutta la durata del pranzo non verrà mai tolto), il piatto piano, la fondina;

a destra dei piatti:
il coltello (con la lama rivolta verso il piatto) e il cucchiaio subito a destra;

a sinistra dei piatti:
una o due forchette (secondo il menù) e il tovagliolo piegato in modo semplice, a rettangolo o a triangolo;

in alto, sopra il piatto:
le posate da dessert (manico della forchettina a sinistra, il coltellino e/o il cucchiaino con l’impugnatura a destra);

sopra le posate di destra:
i bicchieri fino ad un massimo di quattro, con questo ordine partendo da sinistra:
per l’acqua (grande), per il vino rosso (medio), per il vino bianco;
sopra, l’eventuale bicchiere per il dessert o lo spumante;

sopra le posate di sinistra:
il piattino per il pane;
eventuali segnaposti, dietro le posate da dessert.
Il sale e il pepe negli appositi contenitori o in ciotole provviste di adeguato cucchiaino;
Le coppe lava-dita, si portano in tavola sul piattino da frutta coperto da un centrino o da un tovagliolo,
servono per lavare la punta delle dita, asciugate poi con il tovagliolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *